Contattaci al +39 3403394708

Calendario visite

Per tutto l’anno alla scoperta di Bari Vecchia con le guide di PugliArte

Bari vecchia è fra le città vecchie più belle del mondo, isolata per tanti anni come un parente povero da non mostrare, conserva il meglio dell’architettura medievale. Affacciata sull’Adriatico, porta aperta al vicino oriente, annunciata dalla muraglia antica, protetta dal Castello, Bari vecchia offre immagini suggestive di un ambiente urbano e sociale unici. L’emarginazione urbanistica rispetto all’espandersi della città nuova, ha finito per renderla quasi un’isola che ha conservato integri usi, costumi e sapori della Bari del passato.

 

CALENDARIO DI LUGLIO

 

Sabato 01 ore 20.00 appuntamento con l’itinerario “Di Arco in Arco”. Ci inoltreremo e ci perderemo nelle splendide viuzze del centro storico, dove incontreremo archi e corti di epoca medievale. La visita sarà accompagnata da un intermezzo teatrale.

Punto di incontro: Piazza Federico II c/o Castello

  • Arco Alto e Arco Basso
  • Arco Corte Notar Morea
  • Arco Giandomenico Petroni
  • Arco De Gemmis
  • Arco Santa Teresa dei Maschi
  • Arco Sant’Onofrio
  • U’ pertone Jesse e Trase
  • Arco della Meraviglia
  • Arco del Carmine
  • Arco della Neve
  • Arco della Fattucchiera

 

Domenica 02 ore 20.00 appuntamento con l’itinerario “Passeggiata per Bari”. Un excursus storico dei principali monumenti della città vecchia di Bari. Scopriremo la storia di palazzi, chiese e vie di pellegrinaggio. La visita sarà accompagnata da un intermezzo teatrale

Punto di incontro: Piazza del Ferrarese

  • P.za del Ferrarese
  • P.za Mercantile
  • Chiesa di Sant’Anna
  • Palazzo Zizzi
  • Basilica di San Nicola
  • Cattedrale di San Sabino

 

Sabato 08 ore 19.00 APERTURA STRAORDINARIA DI PALAZZO FIZZAROTTI
Punto d’incontro: Piazza Garibaldi c/o ingresso giardini su corso V. Emanuele

  • Salone del Camino
  • Salone del Lavoro e delle Arti
  • Salone di Federico II
  • Salone degli Specchi

 

Domenica 09 ore 19.00 appuntamento con l’itinerario ” Edicole votive: tra sacro e profano”. Le edicole votive sono testimonianza di differenti stili artistici, impregnati di paganesimo. Questo insolito viaggio tra il sacro e il profano, arricchito da curiosi aneddoti, attraversa i vicoli, le strade e le corti della città vecchia, mostrandone gli aspetti più intimi. La visita sarà accompagnata da un intermezzo teatrale

Punto di incontro: Piazza Odegitria c/o Cattedrale

  • Strada del Carmine
  • Chiesa di San Marco ai Veneziani
  • Via Filioli
  • Strada delle Crociate
  • Corte Alberolungo
  • Chiesa di San Luca
  • Chiesa di Santa Chiara
  • Via Ruggero il Normanno
  • Via Tancredi

 

Sabato 15 ore 19.00 appuntamento con l’itinerario “Bari Murattiana”. Ci inoltreremo nella cosiddetta Bari Nuova il nostro secondo centro storico. Il quartiere prende nome da Gioacchino Murat, il quale inaugurò e sostenne, durante il suo governo a capo del Regno di Napoli, la costruzione della nuova zona barese a ridosso dell’antica città medievale. La visita sarà accompagnata da un intermezzo teatrale

Punto di incontro: Piazza Garibaldi

  • Palazzo Fizzarotti (esterno)
  • Palazzo Barone Ferrara (ora sede di Banca Meridiana) (esterno)
  • Palazzo della Prefettura (esterno)
  • Teatro Piccinni (esterno)
  • Via Sparano
  • Chiesa San Ferdinando (esterno)
  • Palazzo Mincuzzi (esterno)
  • Teatro Petruzzelli (esterno)
  • Palazzo di Banca d’Italia (esterno)
  • Camera di Commercio (esterno)
  • Teatro Margherita (esterno)

 

Domenica 16 ore 18.30 appuntamento con Puglia Nostra – scopriremo il casale di Balsignano, un insediamento rurale fortificato a Modugno. Il casale di Balsignano è uno degli esempi più illuminanti di quel processo di trasformazione del panorama agrario dell’Italia bizantina che trasformò molti piccoli centri rurali in luoghi fortificati.
Punto d’incontro: Piazza Enrico De Nicola – Parcheggio di scambio (dove sarà possibile lasciare la propria macchina ed usufruire del bus gratuito del comune di Modugno).

  • Chiesa di San Felice
  • Sistema delle Fortificazioni
  • Castello
  • Chiesa di Santa Maria e cenobio benedettino

 

Sabato 22  ore 19.00 APERTURA STRAORDINARIA DI PALAZZO FIZZAROTTI CON APERTITIVO SUL TERRAZZO
Punto d’incontro: Piazza Garibaldi c/o ingresso giardini su corso V. Emanuele

  • Salone del Camino
  • Salone del Lavoro e delle Arti
  • Salone di Federico II
  • Salone degli Specchi

 

Domenica 23 ore 20.00 appuntamento con le “Fortificazioni Medievali”. Scopriremo insieme ciò che rimane delle grandi mura di Bari. Citate da Orazio al monaco Bernardo, dal Codice Diplomatico Barese a Giovanni Diacono osserveremo quelle strutture che fecero di Bari una città inespugnabile. La visita sarà accompagnata da un intermezzo teatrale

Punto d’incontro: Piazza del Ferrarese c/o scavi archeologici

  • Porta Australe
  • Muraglia aragonese
  • Fortino di Sant’Antonio
  • Bastione di Santa Scolastica

 

Sabato 29 ore 20.00 appuntamento con l’itinerario “Di Corte in Corte”. La corte è un mondo a sé, una sorta di case comune, un monastero laico anch’esso con le proprie regole da rispettare. La visita sarà accompagnata da un intermezzo teatrale

Punto d’incontro: Santa Scolastica

  • Santa Maria del Buonconsiglio
  • Vico del Forno di Santa Scolastica
  • Largo Annunziata
  • Corte e Arco dello Spirito Santo
  • Corte Moscatelli
  • Corte Garrita
  • Corte Middorusso
  • Corte Carducci
  • Corte Pavone
  • Corte Dattilo
  • Corte Tre Cantaia

 

Domenica 30 ore 20.00 appuntamento con l’itinerario “Bari Araba“. L’Emirato di Bari fu un’entità politico militare musulmana, retta da un emiro, che nell’arco di un quarto di secolo, tra l’847 e l’871, sorse nel mezzogiorno d’Italia nel territorio urbano e suburbano della città di Bari. Esso, malgrado la sua esiguità, fu il più rilevante insediamento islamico nella Penisola italiana. La visita sarà accompagnata da un intermezzo teatrale

  • Piazza Mercantile. Qui ci soffermeremo sulla colonna della giustizia, gogna pubblica, che le fonti scritte dicono costruita, a forma di leone, per ringraziare i veneziani durante la liberazione di Bari dai continui attacchi saraceni avvenuti nel 1002.
  • Strada della Quercia.  Qui scopriremo e vi racconteremo la “Testa del Turco” una testa di un’antica statua utilizzata, molto probabilmente, come struttura apotropaica all’ingresso di una abitazione.
  • Chiesa di San Marco e quartiere veneziano. Questo quartiere costruito, secondo una leggenda, sulle spoglie dell’antico quartiere mussulmano ci racconta della venuta dei veneziani che, secondo il Beatillo erudita gesuita del XVII secolo, arrivarono e si stabilirono a Bari dopo il 1002 anno della liberazione di Bari dai continui attacchi della pirateria saracena. (ESTERNO)

 

COSTI
8,00 euro (visita senza ingressi); 10,00 euro (con ingressi ai musei inclusi); 11,00 euro (palazzo Fizzarotti senza aperitivo); 15,00 euro (palazzo Fizzarotti con aperitivo). I costi potrebbero cambiare in base all’evento o a modifiche da parte degli enti gestori.

* I biglietti di ingresso al succorpo della Cattedrale (3,00 euro), al Castello Svevo (3,00 euro), al Museo Nicolaiano (3,00 euro), al Museo Diocesano (obolo volontario), alla Chiesa di San Michele Arcangelo (1 euro) e al Palazzo Fizzarotti (4,00 euro) sono inclusi nel costo della visita (i costi sono variabili di modifiche da parte dell’ente gestore del sito o museo).

* Prenotazione obbligatoria a info@pugliarte.it

Instagram